Il Sindaco Matamoros…

Capitan Matamoros

Capitan Matamoros è un personaggio della commedia dell’arte, un fanfarone arrogante quanto al fondo pauroso, millantatore di imprese inesistenti, simbolo della prepotenzadella dominazione spagnola del XV e XVI secolo in Italia. Con le dovute differenze mi è sembrato di rivederlo nei panni del sindaco di Locri, tal Calabrese, che ieri ha fatto il capopopolo da strapazzo in una manifestazione assai seria convocata per difendere l’ospedale e il diritto alla salute dei cittadini.

L’atto con cui si toglie la fascia tricolore, simbolo della istituzione che rappresenta in nome del popolo e della Repubblica italiana, e incita la folla contro una donna che rappresenta un’altra istituzione e poi, non contento, sui social attacca un’altra donna, rappresentante di un’altra istituzione ancora, è la rappresentazione plastica di questa arroganza insopportabile.

Il nostro Matamoros se la prende con due donne perché le considera più deboli ed inferiori.
Con la deputata Enza Bruno Bossio, colpevole del solo fatto di ricordargli che è uno dei pochi sindaci a non avere avviato la stabilizzazione dei lavoratori LSU-LPU (probabilmente perché non l’hanno votato) fa una cosa ancora peggiore, ne attacca il marito, come per dire: “sei femmina e zitta”.
Non si rende conto il Matamoros, che è solo una maschera, e le maschere, alla fine, fanno solo ridere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>