Archivi del mese: dicembre 2015

La straziante presenza dell’assenza

I palloncini dei ragazzi dell'IIS Pizzini-Pisani che volano in cielo in ricordo di Matteo Barone

I palloncini dei ragazzi dell’IIS Pizzini-Pisani che volano in cielo in ricordo di Matteo Barone

Il mio ricordo di Matteo Barone questa mattina…perché la vita è meravigliosa….

 È ormai passato più di un mese da quel terribile pomeriggio in cui la notizia della tua morte ci ha raggiunto, caro Matteo.

E non c’è giorno in cui il pensiero non ci porta a te, semplicemente guardando il tuo banco vuoto, il tuo nome sul registro.

Sai, Matteo, nessuno ha pensato di cancellarlo quel tuo nome, il secondo dell’elenco, di passarci una riga sopra.

È solo un modo per combattere la lacerazione della tua assenza, il ribadire che no, non te ne sei andato quel pomeriggio nella tua Belvedere, in quella maledetta curva.
Sai, Matteo, i tuoi compagni hanno scritto su un gran lenzuolo “ciao, Matteo” e quel lenzuolo è ancora li, e nessuno pensa di rimuoverlo. Continua a leggere

Caro circo mediatico-giustizialista, quousque tandem abutere patientia nostra ?

Cicerone

A questo mondo di immemori indignati in servizio permanente effettivo, la notizia che un amministratore processato è stato assolto non solo perché non è né un corrotto né un ladro ma semplicemente perché il fatto non sussiste, vale a dire non c’era neanche il reato, non fa né caldo né freddo ? Caro circo mediatico-giudiziario, quousque tandem abutere patientia nostra ? Fino a quando dovremo sopportare i processi mediatici ? Oggi la giustizia, quella vera, restituisce a Filippo Penati il suo onore, ma in questi quattro anni le pagine dei giornali e dei siti web sono stati riempiti di ricostruzioni che, oggi, una sentenza, ci riconsegna come insussistenti.

E’ troppo chiedere, dopo questa ennesima dimostrazione che i teoremi giustizialisti spesso valgono meno della carta su cui sono scritti, fermarsi un attimo a riflettere prima di condannare alla gogna mediatica una persona ?