I muri nella storia non hanno mai fermato nessuno.

Strage in Siria

Vi stanno dicendo: “chissenefrega”, ci rubano il lavoro, sono sporchi e portano malattie, sono solo la scusa per imbrogli e tangenti…ma loro continueranno a venire semplicemente perché vogliono scappare da morte certa.

Forse che quando si sta per annegare non ci si aggrappa anche ad un pezzo di legno pieno di chiodi acuminati ? Forse che la paura di morire annegati è peggiore di quella di morire ammazzati, sgozzati, fatti a pezzi da bombe e armi automatiche ? Cosa fareste voi per mettere in salvo voi stessi e/o per dare una speranza ai vostri figli che rischiano di morire ogni giorno di fame, di persecuzione e di guerra se non cercare di scappare dove pensate che la vita sia migliore ? Vi farebbe forse paura un ragazzone con le felpe variopinte o una elegante signora bionda che vi urlano addosso “fuori i negri” ? Vi fermerebbero forse muri alti, sentinelle, filo spinato ?

I muri non hanno mai fermato nessuno, la storia ce lo insegna sin dai tempi della Grande Muraglia fino a quelli del Muro di Berlino: crollati, divenuti attrazioni turistiche o venduti a tocchetti come souvenir. Nessuno è mai riuscito a fermare le migrazioni, perché l’uomo migra sin dai tempi in cui era solo uno scimmione africano.

Strage in Siria 2

La cosa più seria che noi uomini e donne del civile Occidente dovremmo fare di fronte al dramma che sta investendo intere popolazioni ed aree enormi del Globo sarebbe unirsi, ragionare, trovare soluzioni. Comprendere, ad esempio, che sarebbe necessario porre fine allo sfruttamento di quei territori, alla vendita indiscriminata di armi in cambio di petrolio e di materie prime per mantenere la nostra opulenza sempre più ristretta, sempre più assediata. Ci darebbe più credibilità anche quando andiamo con le armi a portare pace, più autorevolezza nel dirimere conflitti, invece di essere, agli occhi di questi disgraziati, o un nemico da abbattere o un grassa mucca da mungere.

La democrazia, i diritti, le libertà non possono avere eccezioni, altrimenti non sono democrazia, diritti e libertà.

Perché questo mondo diventa ogni giorno sempre più piccolo: o scegliamo di scannarci l’uno con l’altro in una bella guerra globale o in milioni di guerre locali, o impariamo a viverci tutti insieme rispettandoci e tollerandoci.

Perché ben presto non ci saranno muri abbastanza alti per proteggerci.

Strage in Siria 3

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>